Mete Subacque Travel With Us, Enjoy Your Sea
Mete » Oceano Atlantico » Azzorre » Meta Dettagli
  




Azzorre


Arcipelago delle Azzorre


Destinazione




Aggiungi alla Lista dei Preferiti Visto 860 volte.

Google+ Pinterest LinkedIn

Azzorre, un tesoro nel mezzo dell’Atlantico.

Appartenente al Portogallo, l’arcipelago delle Azzorre è costituito da 9 isole distribuite in 3 gruppi. São Miguel, Santa Maria e gli isolotti Formigas costituiscono il gruppo orientale, quello più vicino all'Europa continentale.

Terceira, Graciosa, São Jorge, Pico e Faial costituiscono il gruppo centrale e, infine, Flores e Corvo formano il gruppo di isole occidentale, quello più vicino alla costa atlantica del Nord America.

Le Azzorre, che si estendono per più di 600 km nel cuore dell'Oceano Atlantico, sono collocate in direzione Nord-Ovest / Sud-Est tra il 36° e il 40° parallelo Nord e tra il 24° e il 32° meridiano Ovest. Questa posizione privilegiata conferisce alle isole un clima mite, con lievi oscillazioni annuali.

In estate, la temperatura dell’aria non supera i 30°C e non scende al di sotto dei 20°C. In primavera e in autunno le massime sono intorno ai 24°C e le minime intorno ai 16°C. Grazie alla Corrente del Golfo, la temperatura dell'acqua nei mesi estivi è di circa 26°C e non scende al di sotto dei 20°C nemmeno in primavera e in autunno.

Tutte le isole hanno origine vulcanica, benché Santa Maria presenti anche degli elementi corallini. La montagna di Pico sull'isola omonima, a 2.351 metri di altitudine, è la più alta di tutto il Portogallo.

Le Azzorre sono effettivamente le cime di alcune delle montagne che, se misurate dalla base sul fondo dell'oceano, sono tra le più alte del pianeta.

 Etimologia del nome. L'ipotesi più accreditata è che le Azzorre debbano il proprio nome all'astore (açor in portoghese), un volatile ritenuto diffuso su tutte le isole dell'arcipelago al tempo della sua scoperta. In realtà, l’astore non ha mai abitato le Azzorre e i primi esploratori lo confusero probabilmente con la poiana comune (Buteo buteo).

Alcuni storici identificano invece l'origine del nome nel termine portoghese arcaico azures (plurale di azzurro), a causa del colore delle isole viste da lontano.

Un oceano di vita. Le Azzorre sono caratterizzate da una delle più elevate concentrazioni di cetacei in tutto il mondo e rappresentano, infatti, il luogo ideale per gli amanti di balene e delfini, per i subacquei e per gli appassionati di trekking.

L'arcipelago unisce il comfort e la sicurezza di una destinazione all'interno della Comunità Europea con il fascino di paesaggi selvaggi e di una meta ancora al di fuori dello stereotipo di vacanza che caratterizza il turismo di massa.

Da marzo a ottobre, soprattutto  nel mare dell'isola di Pico, l'abbondanza e la diversità di specie di cetacei sono straordinarie. Più di 20 specie diverse di balene e delfini frequentano queste acque o vi passano lungo le loro rotte di migrazione e fra queste: Balenottera azzurra (Balaenoptera musculus), Balenottera comune (Balaenoptera physalus), Balenottera boreale (Balaenoptera borealis, Capodoglio (Physeter macrocephalus), Megattera (Megaptera novaeangliae), Delfino commune (Delphinus delphis), Tursiope (Tursiops truncates), Grampo (Grampus grisou), Stenella striata (Stenella coeruleoalba).

Storicamente teatro della caccia al Capodoglio, a partire dagli anni '80 le Azzorre hanno mutato direzione diventando un esempio di quanto sia ecologicamente, economicamente ed eticamente più sostenibile incontrare e osservare i cetacei piuttosto che cacciarli. Oggi, infatti, le uscite di Whale Watching hanno una percentuale di successo superiore al 97% e le emozioni con i cetacei si possono vivere in tutte le stagioni. 

Marzo è il periodo in cui vengono programmate importanti ricerche scientifiche sulla Balenottera Azzurra,  l’animale più grande che sia mai esistito sul nostro pianeta!

Da Aprile a Maggio gli eventi stagionali continuano con il passaggio delle grandi balene migratorie. Insieme alla Balenottera azzurra, è possibile assistere allo straordinari spettacolo del passaggio della Balenottera comune, della Balenottera boreale e della Megattera.

Da metà maggio a giugno arriva il Capodoglio, il più grande tra gli Odontoceti (cetacei con i denti), che si immerge a profondità abissali per cacciare calamari, tra cui il leggendario calamaro gigante. Anche se con frequenza minore,  si continuano a incontrare le balenottere.

Poi, dalla seconda metà di giugno, l'evento da tutti atteso è l'arrivo delle Stenelle maculate atlantiche con i loro piccoli, delfini particolarmente noti per socievolezza e giocosità! Oltre che con questa specie è consentito nuotare anche con il Tursiope, il Delfino comune, la Stenella striata e il Grampo.

A Luglio e Agosto le femmine di Capodoglio danno alla luce i piccoli che, alla nascita, sono lunghi "appena" 4 metri! Anche i delfini hanno i piccoli e ne incontriamo 5 specie diverse. Ma le sorprese della natura non sono ancora finite. E' proprio in questo periodo che alcuni dei cetacei meno conosciuti raggiungono le nostre isole: sono i misteriosi Zifidi. Dotati di soli 2 denti nella mascella inferiore (spesso presenti solo nel maschio), gli Zifidi si immergono a profondità paragonabili a quelle del Capodoglio. Tra di essi spiccano l'Iperodonte boreale (lungo fino a 9 metri!), il Mesoplodonte di Sowerby e lo Zifio.

Settembre e Ottobre per gli avvistamenti dei cetacei è sempre altissima stagione e gli avvistamenti dei Capodogli sono all'ordine del giorno. Settembre è uno dei mesi in cui documentaristi e fotografi, provvisti di un permesso speciale, si recano in queste acque per filmarli e fotografarli. Sono presenti ancora tutti i delfini in quanto la temperatura dell'acqua è ancora vicina ai suoi valori massimi. Per tutte queste ragioni, è' l'occasione per chi ama la tranquillità e preferisce evitare di andare in vacanza nel periodo di punta.

Qualche cenno su Capodogli, Balenottere azzurre e i Delfini.

Il Capodoglio è superato in dimensioni e peso solo da alcune balenottere. Si nutre di calamari che vivono in profondità, alcuni dei quali - i calamari giganti - possono essere lunghi quanto il Capodoglio stesso, anche se non altrettanto pesanti. Per trovare l'alimento, i capodogli devono dunque immergersi a profondità abissali (fino a 1-2km) e restare in apnea molto a lungo.

La durata delle immersioni dipende dal sesso e dall'età: le femmine adulte si immergono per circa 45 minuti e i grandi maschi per ben oltre un'ora.

I capodogli dedicano circa 3/4 del loro tempo alla caccia e 1/4 del tempo alla socialità. A Pico si possono osservare tra un'immersione profonda e l'altra, o impegnati in comportamenti sociali quali il babysitting o addirittura l'allattamento di piccoli altrui!

La caratteristica più evidente del Capodoglio è il suo gigantesco naso, che contiene un olio utilizzato per focalizzare le onde acustiche prodotte per l'ecolocalizzazione (un sonar naturale). Ipotizzando che i capodogli siano in grado di regolare la temperatura di quest'olio, modificandone quindi la densità, non è escluso che essi possano ridurre il dispendio energetico durante le immersioni mantenendo un assetto neutro in profondità.

Le balenottere azzurre iniziano ad avvicinarsi durante la loro migrazione primaverile prima delle altre balenottere. Sono avvistate regolarmente in febbraio e la loro presenza è massima in marzo/aprile.

La fantastica opportunità di assistere alla migrazione dell'animale più grande mai esistito sul nostro pianeta corrisponde a un periodo dell'anno in cui le condizioni meteo-marine sono meno stabili che in estate. Pertanto, al fine di aumentare le possibilità di avvistamento è necessario pianificare un soggiorno a Pico di 10 giorni, per trarre il massimo da una vacanza che realizzerà il sogno di incontrare i veri, indiscussi giganti di tutti i tempi.

Nuotare con i Delfini è per tutti è un'esperienza che resterà impressa per sempre nella memoria come uno dei momenti più intensi della propria vita. E’ sufficiente una minima confidenza con pinne, maschera e boccaglio per vivere al meglio l’incontro con questi cetacei nel loro ambiente naturale.

E' la loro curiosità che li spinge ad avvicinarsi. I delfini, infatti, non sono né attirati verso la barca, né tantomeno viene dato loro del cibo. Sono loro a decidere quanto avvicinarsi e quanto tempo passare insieme con le persone in acqua.

Nonostante tutto ciò, il successo delle uscite di nuoto con i delfini, come per il Whale Watching, è maggiore del 97%.

Si tratta dunque di un'esperienza molto diversa da quella che è possibile vivere nei delfinari, dove i delfini sono confinati e vengono ricompensati col cibo quando svolgono correttamente i compiti assegnati dall'addestratore. La "vasca" in cui si incontrano i delfini attorno all'isola di Pico non è stata costruita, ma  si chiama Oceano Atlantico.

 

SCUBA DIVING FRA SQUALI, MANTE E FONDALI VULCANICI

Le Azzorre sono la nuova frontiera della subacquea. La Corrente del Golfo crea condizioni ideali per un rigoglioso sviluppo della fauna subacquea, inclusi i grandi pelagici quali mante, squali, tonni, barracuda e carangidi.

Fra le straordinarie attrattive spiccano le opportunità uniche di immersione con le mante e le mobule di Princess Alice e le immersioni nel blu con gli squali pelagici, la Verdesca e il Mako.

Ma anche le immersioni costiere riserveranno grandi sorprese ai subacquei!

 

PRINCESS ALICE. Situato 45 miglia nautiche a sud-ovest dell'isola di Pico, il monte sottomarino noto come Princess Alice si distingue per la sorprendente biodiversità e fornisce l'opportunità unica di un incontro ravvicinato con gruppi di curiose e amichevoli mobule e mante.

Il monte si erge da una profondità di 500 metri fino a giungere a circa 35 metri al di sotto della superficie. A causa della forte corrente, la discesa è spesso effettuata lungo una cima con la quale è consigliato rimanere in contatto o in prossimità per tutta la durata dell'immersione.

Nonostante le mante rappresentino senza dubbio la principale attrazione di Princess Alice, non è raro incontrare grandi carangidi, tonni e murene che nuotano fuori dalla propria tana.

 

IMMERSIONI CON GLI SQUALI PELAGICI. La maggior parte delle destinazioni mondiali per le immersioni con gli squali offrono la possibilità di incontrare specie costiere. Sono pochi, invece, i subacquei che hanno avuto l'opportunità di immergersi al largo con squali pelagici come la Verdesca e il Mako, che rappresentano per i subacquei un'opportunità ineguagliabile, poiché elusivi e solitamente difficili da incontrare.

PAESAGGI SOTTOMARINI E HABITAT COSTIERI. Oltre agli Squali Pelagici e alle Mobule di Princess Alice, che hanno reso celebre questa destinazione delle Azzorre, si possono fare anche bellissime immersioni costiere.

Piattaforme continentali sottili, muri sottomarini, canyon e scarpate fanno sì che habitat costieri, pelagici e profondi siano straordinariamente vicini gli uni agli altri. Il risultato è che ogni immersione  offre la possibilità di incontrare praticamente ogni forma di vita marina.

I fotografi e i video-maker subacquei snon potranno che apprezzare i paesaggi sottomarini vulcanici e avranno la possibilità di realizzare scatti e riprese sia di grandi pelagici che di soggetti macro.

Gli habitat sabbiosi sono forieri di incontri con la Pastinaca Comune (Dasyatis pastinaca), la Razza di Madeira (Raja maderensis), il Pesce Pettine (Xyrichthys novacula) e il Grongo (Paraconger macrops).

I fondali rocciosi pullulano di murene (4 specie diverse!) e sono il luogo di incontro con le cernie.

I siti in cui la corrente è incanalata in stretti passaggi attraggono enormi Trigoni Africani (Taeniura grabata), specialmente in giugno e all'inizio di luglio quando maschi e femmine si incontrano per la riproduzione. Guardando nel blu, sono molto frequenti gli incontri con Barracuda, carangidi e tonni.

Le scarpate e i pinnacoli costituiscono siti di immersione accattivanti per l'incontro con pelagici quali aquile di mare (Myliobatis aquila), tonni, carangidi, Pesci serra (Pomatomus saltator) e, in tarda estate, l'Acantocibio (noto come Wahoo - Acanthocybium solandri), mobule e mante.

 

ECCELLENTI OPPORTUNITA' PER I FOTOGRAFI. I fotografi subacquei interessati ai critter (piccole forme di vita marina) godono dell'intrattenimento di blennidi, ghiozzi, piccoli labridi, donzelle, scorfani, nudibranchi, crostacei e una varietà di invertebrati sessili che include il corallo nero (Antipathella wollastoni) a profondità anche inferiori ai 20 metri!

I nudibranchi sono presenti soprattutto in tarda primavera e all'inizio dell'estate. Tra le specie più frequentemente incontrate, gli psichedelici Tambja ceutae, Hypselodoris picta (spesso visti sui letti della spugna Crambe crambe e sugli Anemoni Gioiello Corynactis viridis), Discodoris atromaculata e la grande Lepre di Mare Aplysia fasciata.

 

LO SNORKELING.

Fare snorkeling è un modo facile e divertente di scoprire alcune delle meraviglie del mondo sommerso. Pur restando in superficie, è possibile osservare paesaggi marini e incontrarne la fauna, senza la necessità di completare un brevetto subacqueo.

Si può esplorare la costa e le acque sia di Pico che di Faial, incluso il canale tra le due isole dove è situata l'Area Marina Protetta chiamata Ilheus da Madalena, i famosi due faraglioni che costituiscono l'ultima parte affiorante di un cratere sottomarino.

Inoltre, anche agli snorkelisti è consentito unirsi alle spedizioni a Princess Alice, e sotto la supervisione di una specifica guida potranno assistere a ciò che è universalmente riconosciuto come uno dei più emozionanti spettacoli della natura, il carosello di mobule assieme alla presenza di molti altri pesci pelagici quali tonni, wahoo, carangidi e barracuda.

 

CONDIZIONI DELL'ACQUA.

- Temperature medie: Aprile (circa 16°C), Maggio (16-18°C), Giugno (18-20°C), Luglio (20-22°C), Agosto e Settembre (22-25°C), Ottobre (21-23°C)

- Visibilità: Da 15 a 30+ metri.

 

DOVE ALLOGGIARE ALLE AZZORRE.

Grazie allo sviluppo del turismo, negli ultimi anni l’offerta di luoghi per dormire è aumentata molto e si è anche differenziata. Nonostante questo, durante i periodi di alta stagione estiva, è bene prenotare con un certo anticipo.

Su tutte le isole è possibile trovare abitazioni locali/AIRBNB, Hotel, ostelli, campeggi, turismo rurale, Bed & Breakfast, case e appartamenti, Nature Residence;

 

QUANDO ANDARE ALLE AZZORRE.

Il periodo migliore per decidere quando andare alle Azzorre è quello estivo, in particolare luglio ed agosto, ma il clima delle Azzorre è comunque in genere molto mite, fresco per molti mesi e piacevolmente caldo in estate.

Il paesaggio è incredibilmente verde e fiorito, dato che nei mesi autunnali e invernali le piogge sono piu’ frequenti e abbondanti nelle isole nord-occidentali.

Dato che siamo in pieno Oceano, la temperatura del mare è abbstanza fresca, ma non proibitiva, con una temperatura cha va dai 22 gradi a luglio, fino ai 23 ad agosto e settembre.

COME VESTIRSI E COSA PORTARE.

In inverno bastano vestiti di mezza stagione con l’aggiunta di una giacca impermeabile e, per i più freddolosi, di un maglione.
In estate vanno bene i vestiti leggeri, ma meglio aggiungere anche una felpa o una giacca leggera con cappuccio o l’ombrello.

 

COSA FARE ALLE AZZORRE.

In questo magnifico arcipelago in mezzo all’Oceano Atlantico, oltre alle attività subacquee è possibile svolgere tante altre attività: Navigazione sportiva a vela o a motore, canyoning, Whale Watching, relax nelle tante spiagge e piscine naturali, geoturismo, pesca sportiva d’altura, surf, canoa e kayak, salute e benessere, golf.

IMMERSIONI ALLE AZZORRE.

Le isole.

Appartenenti al Bandiera portoghese Portogallo, le Azzorre sono un arcipelago di 9 isole distribuite in 3 gruppi. Pico, Faial, São Jorge, Graciosa e Terceira formano il gruppo centrale. São Miguel, Santa Maria e gli isolotti Formigas costituiscono il gruppo orientale, quello più vicino all'Europa continentale. Flores e Corvo formano il gruppo occidentale, più vicino al Nord America.
Perse in mezzo all'Atlantico, ma sempre parte dell'Europa. Le Azzorre si estendono per più di 600 km nel cuore dell'Oceano Atlantico settentrionale. Sono collocate sulla direttrice Nord-Ovest/Sud-Est tra il 36° e il 40° parallelo Nord e tra il 24° e il 32° meridiano Ovest.
Il clima è mite, con lievi oscillazioni annuali. D'estate, la temperatura dell’aria non supera i 28-30°C e non scende sotto i 20°C. In primavera e autunno, le massime sono intorno ai 24°C e le minime intorno ai 16°C. Grazie alla Corrente del Golfo, la temperatura dell'acqua nei mesi estivi è di circa 25°C, mentre in aprile è intorno ai 20°C.
Le Azzorre sono caratterizzate da una delle più elevate concentrazioni di cetacei in tutto il mondo.
Rappresentano la destinazione ideale per gli amanti di balene e delfini, per i subacquei e per gli appassionati di trekking. L'arcipelago unisce il comfort e la sicurezza di una destinazione all'interno della Comunità Europea con il fascino di paesaggi selvaggi e di una meta ancora al di fuori dallo stereotipo di vacanza che caratterizza il turismo di massa.

Pacchetti vacanza.

Sono possibili diverse formule vacanza, comprensive di escursioni interne, escursioni in barca per gli avvistamenti dei cetacei con l’opportunità di partecipare attivamente a campagne di ricerca, escursioni in mare con snorkeling coi delfini, immersioni costiere, immersioni con gli squali e mobule, e uno speciale pacchetto avventura assolutamente da non perdere:
  • PACCHETTO AVVENTURA PER SUBACQUEI
  • PACCHETTO BALENE & DELFINI
  • SULLA ROTTA DELLA BALENOTTERA AZZURRA
  • GIGANTI DEL MARE
  • IL REGNO DEL CAPODOGLIO

Ovviamente siamo a disposizione per eventuali pacchetti vacanza opportunamente personalizzati per soddisfare ogni possibile esigenza.


PACCHETTO AVVENTURA PER SUBACQUEI

Quando: da Luglio a Ottobre
Il pacchetto include: immersioni con la Verdesca e il Mako, Princess Alice, immersioni costiere, Whale Watching e Snorkeling con i Delfini.

REQUISITI.

  • Il brevetto subacqueo minimo richiesto è PADI Advanced Open Water Diver (o equivalente) e un numero minimo di 50 immersioni registrate nel Logbook.
  • Assicurazione subacquea in corso di validità.
  • Ogni subacqueo deve indossare muta lunga e guanti. Vengono forniti guanti sottili in neoprene senza costi aggiuntivi.

LE IMMERSIONI.

Le acque in cui ci immergeremo con la Verdesca e il Mako sono caratterizzate da una visibilità compresa tra i 20 e i 30 metri e in molte occasioni raggiunge punte di 40 metri.
Questo fattore, unitamente alla luminosItà dell’acqua in oceano aperto, contribuisce a condizioni ideali per scattare le migliori fotografie e realizzare i migliori filmati di questi squali.
·Ogni Shark Expedition è limitata a un numero massimo di 8 subacquei.
·Squali e aria permettendo, i subacquei possono restare in acqua con Verdesca e Mako fino a 75 minuti.
  • Princess Alice. Qui si vedono le enormi e leggendarie Mobule (Mobula tarapacana). In caso di persistenti condizioni meteo-marine avverse (Princess Alice si trova 45 miglie nautiche fuori costa), la spedizione sarà sostituita con immersioni extra intorno alle isole di Pico e Faial.
  • Whale Watching e Snorkeling con i Delfini. Questa attività è garantita e si avrà diritto al loro rimborso completo in caso di avverse condizioni meteo-marine o insuccesso delle uscite.
  • Immersioni costiere a Pico e Faial. Piattaforme continentali sottili, muri sottomarini, canyon e scarpate fanno sì che habitat costieri, pelagici e profondi siano straordinariamente vicini gli uni agli altri. Il risultato è che ogni immersione offre la possibilità di incontrare praticamente ogni forma di vita marina.
I fotografi subacquei non potranno che apprezzare i paesaggi sottomarini vulcanici e avranno la possibilità di realizzare scatti sia di grandi pelagici che di soggetti macro. Oltre agli squali pelagici e alle mobule di Princess Alice, che hanno reso celebre la nostra destinazione, Pico offre anche bellissime immersioni costiere.
Le immersioni previste nel pacchetto sono garantite e in caso di condizioni meteo-marine avverse saranno totalmente rimborsate.
N.B.) Per le attività non svolte per motivi personali del subacqueo non è previsto alcun rimborso. Si consiglia di stipulare un'assicurazione di viaggio che copra queste evenienze.
PREZZI PACCHETTO COMPLETO, ALLOGGIO INCLUSO: Da € 1.333


PACCHETTO BALENE & DELFINI

Quando: Da marzo e ottobre 

Il pacchetto include: 2 uscite di Whale Watching e un tour di nuoto con i delfini, in cui incontreremo questi animali nel loro habitat, tenendo in massima considerazione il rispetto nei loro confronti. Ideale per una vacanza di 1 settimana, permette di avere molto tempo libero per rilassarsi e visitare l'isola.

RELAX E AVVENTURA per UNA VACANZA IMMERSI NELLA NATURA.

Una settimana su un'isola bellissima, nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico, dominata da un vulcano che è addirittura il monte più alto di tutto il Portogallo. In più, l'opportunità di vivere incontri ravvicinati con le balene e l’esperienza ritenuta da molti come la numero uno da provare nella vita: nuotare con i delfini nel loro ambiente naturale!

In qualità di operatore ufficiale di Whale Watching, CW Azores può permettere ai propri ospiti di entrare in acqua con 5 specie diverse di delfini, 4 delle quali sono sempre presenti per tutto il corso dell'anno:

Il Monte Pico (2351 metri) gioca un ruolo importante nel rendere il Whale Watching a Pico semplicemente straordinario. Con la sua stazza, protegge le acque intorno all'isola nella direzione opposta a quella da cui soffia il vento, mitigando le condizioni del mare rispetto ad altre isole che sono prive di un rilievo così cospicuo.

In primavera si possono vedere i cetacei più grandi. Si tratta dei misticeti, quelli dotati di fanoni e non di denti:

Per quanto sia presente per tutto il corso dell'anno, in estate il leggendario Capodoglio (Physeter macrocephalus) è la specie che si vede più spesso tra i grandi cetacei.

Prezzi a partire da € 499,00


SULLA ROTTA DELLA BALENOTTERA AZZURRA

Quando: Da Marzo fino a inizio Maggio 

LE BALENOTTERE AZZURRE A PICO - UNA STORIA DI GIGANTI. I dati raccolti dalla torretta di avvistamento indicano che le balenottere azzurre iniziano a passare da Pico durante loro migrazione primaverile prima delle altre balenottere. Sono avvistate regolarmente in febbraio e la loro abbondanza è massima tra metà marzo e inizio maggio.

La fantastica opportunità di assistere alla migrazione dell'animale più grande mai esistito sul nostro pianeta corrisponde a un periodo dell'anno in cui le condizioni meteo-marine sono meno stabili che in estate. Per questo motivo, consigliamo di pianificare un soggiorno a Pico di 10 giorni, così da trarre il massimo da una vacanza che realizzerà il tuo sogno di incontrare i veri, indiscussi giganti di tutti i tempi.

Nonostante il programma sia incentrato sulla Balenottera azzurra, la lista di cetacei che avrai la possibilità di vedere qui a Pico è semplicemente straordinaria.Unendoti a noi, contribuirai ai seguenti aspetti della ricerca:

  • Foto-identificazione delle balenottere
  • Raccolta di campioni fecali di balenottera per analisi genetica
  • Raccolta di dati comportamentali

Il pacchetto include:

  • 10 notti in Bed & Breakfast (camera doppia con servizi privati, colazione inclusa)
  • 5 tour di Whale Watching (3-4 ore ciascuna uscita)
  • 1 visita guidata alla 'Vigia' (torretta per l'avvistamento dei cetacei)
  • 1 Programma Educativo completo
    • Sessione 1 - Come funziona l'oceano
    • Sessione 2 - Balene e delfini: biologia ed evoluzione
    • Sessione 3 - Balene e delfini: identificazione e comportamento
    • Sessione 4 - Conservazione dei cetacei e minacce al loro benessere
    • Sessione 5 - I programmi di ricerca di CW Azores: teoria e training
  • 2 Proiezioni di documentari (con successivi commenti e discussione)
  • 1 visita guidata a un museo dedicato ai cetacei
  • Trasferimento da/per l'aeroporto
  • Accoglienza e assistenza per tutta la durata del soggiorno a Pico

Garanzie.

 Per un soggiorno di 10 notti ne vengono garantite 3 e, in caso di condizioni meteo-marine avverse, verranno sostituite le rimanenti 2 uscite con escursioni guidate a carattere naturalistico (tour dell'isola, trekking, snorkeling).

Con un soggiorno di 14 notti, vengono garantite tutte e 5 le uscite in mare e, se le condizioni lo consentono, ne viene regalata una sesta. In caso di uscita garantita non effettuata, si avrà diritto a un rimborso del 100% del prezzo dell'escursione di Whale Watching.

Prezzi: da € 784,00


GIGANTI DEL MARE

Quando:  Aprile, Maggio 

Rendi la tua vacanza indimenticabile vivendo l'emozione degli incontri con i leggendari giganti del mare, quali la Balenottera azzurra, la Balenottera comune, la Balenottera boreale, la Megattera e il Capodoglio. Tra le specie che avvisterai, inoltre, non mancheranno certo i delfini.

Considerato dagli umani come bassa stagione, il periodo primaverile è invece altissima stagione per le balenottere che passano dalle Azzorre. Proprio per questo anche le nostre attività di ricerca sulle balenottere hanno un picco tra marzo e maggio e il programma speciale Giganti del Mare ha proprio lo scopo di coinvolgere attivamente gli appassionati di cetacei unendo alle emozioni uniche vissute in barca interessanti aspetti informativi, educativi e scientifici.

Oltre a 5 uscite in mare per l'osservazione dei grandi cetacei, sono incluse nel pacchetto Giganti del Mare attività quali la visita alla torretta di avvistamento e gli incontri sulle tecniche di riconoscimento delle diverse specie di cetacei e identificazione di singoli individui. Gli aspetti educativi e scientifici renderanno ancora più entusiasmanti gli incontri con i cetacei e i partecipanti avranno modo di assistere alle attività di ricerca svolte in barca dal nostro staff, quali la foto-identificazione e la raccolta di dati comportamentali.

Per chi è adatto questo pacchetto. I partecipanti al programma avranno le migliori opportunità di osservare gli animali più grandi che siano mai vissuti sul nostro pianeta, ma dovranno al contempo avere la motivazione e la flessibilità per essere sempre pronti alle uscite in mare, spesso repentinamente segnalate dalle torrette di avvistamento a terra.

Il pacchetto include:

  • 7 notti in Bed & Breakfast (camera doppia con servizi privati, prima colazione)
  • 5 tour di Whale Watching (3-4 ore ciascuna uscita)
  • 1 visita guidata alla 'Vigia' (torretta per l'avvistamento dei cetacei)
  • 2 Presentazioni su balene e delfini (biologia, comportamento, identificazione di specie e individui)
  • Trasferimento da/per l'aeroporto
  • Accoglienza e assistenza per tutta la durata del soggiorno a Pico

Prezzi da € 661


IL REGNO DEL CAPODOGLIO

Quando: Giugno, Luglio.

I capodogli sono comunque avvistati per tutto il corso della stagione.

AFFASCINANTI INCONTRI CON UN ANIMALE LEGGENDARIO. Il Capodoglio è il più grande cetaceo dotato di denti (un odontocete) e possiede il cervello più grande di tutto il regno animale (8 kg). L'isola di Pico è probabilmente il miglior posto al mondo per osservare questo leggendario animale nella sua affascinante e ricca vita sociale.

Sebbene gli incontri con i capodogli siano all'ordine del giorno durante tutta la stagione di Whale Watching, questo programma speciale, ad alto contenuto educativo, è offerto solo da inizio giugno fino alla prima metà di luglio ed è focalizzato in modo specifico su biologia, comportamento e cultura del Capodoglio.

Non mancheranno gli incontri con molte altre specie di cetacei, inclusi tantissimi delfini!

Per chi è adatto questo pacchetto. I partecipanti al programma avranno le migliori opportunità di osservare il Capodoglio, così come molte altre specie di cetacei. E' d'altro canto richiesta una buona motivazione e flessibilità, che si traduce nell'essere sempre pronti a uscire in mare, spesso su segnalazione repentina delle torrette di avvistamento a terra.

Il pacchetto include:

  • 7 notti in Bed & Breakfast (camera doppia con servizi privati, colazione inclusa)
  • 3 tour di Whale Watching (3-4 ore ciascuna uscita)
  • 1 visita guidata alla 'Vigia' (torretta per l'avvistamento dei cetacei)
  • 2 Presentazioni sul Capodoglio e i cetacei in generale (biologia, comportamento, evoluzione)
  • Trasferimento da/per l'aeroporto
  • Accoglienza e assistenza per tutta la durata del soggiorno a Pico

Prezzi da € 574

Richiedi un Preventivo Personalizzato per questa Meta


Oppure compila il form sotto
per una richiesta informazioni generica
su questa meta


 
 
  
 

Richiesto
Inserisci il codice di sicurezza.
Invio
* campi obbligatori


Mete Subacque
Indirizzo :

Sede Legale: Via Firenze , 16 – 55011 Altopascio (LU) Sede Operativa: Via Barghini, 48 – 55022 Castelfranco di Sotto (PI)

Ultime Destinazioni in Offerta





Ultime dal Blog
BREAKING NEWS - ORDINANZA CORRIDOI TURISTICI
BREAKING NEWS - ORDINANZA CORRIDOI TURISTICI
Newsletter Mete Subacque

Clicca qui per iscriverti


Ultime Newsletter inviate

Richiesta Informazioni
  • *