VIAGGIO FOTOGRAFICO IN
BAJA CALIFORNIA

14-26 febbraio 2023

Programma di 11 giorni
Gruppo guidato da un accompagnatore Tour Leader italiano per l’intera durata del viaggio


Un avvincente workshop fotografico a cura di Renato La Grassa tra sterminati deserti, baie cristalline incontaminate,
lagune abitate da amichevoli balene, cactus colossali, canyon mozzafiato, sperduti ranch, pitture rupestri millenarie, spettacolari saline, antiche missioni e miniere abbandonate



VOLI

>> Volo Iberia/Aeromexico partenza da Milano, Venezia , Roma, Bologna
Quote a partire da € 1.500,00 tasse incluse (quota soggetta a variazione da riconfermare al momento della prenotazione)
Franchigia Bagaglio 23Kg in stiva + bagaglio a mano 10 kg


PROGRAMMA DI VIAGGIO

Giorno 1 [15 feb ] – Italia / San Jose del Cabo

Arrivo a San Jose del Cabo, pratiche doganali e trasferimento su sterrato lungo il selvaggio Cabo del Este presso un esclusivo Lodge con superba vista sul Mar di Cortes per la Atterraggio a San José del Cabo e ritiro della vettura. Sistemazione in un piccolo albergo ricavato da un’antica dimora di epoca coloniale nel cuore del centro storico della cittadina, uno dei più antichi e meglio conservati della penisola. Per il tramonto vengono suggerite dal roadbook in dotazione alcune suggestive passeggiate naturalistiche nelle immediate vicinanze.

Giorno 2 [16 feb ] – da San José del Cabo a La Paz passando per il Capo

Al mattino si salpa con una piccola lancia privata per poter fotografare dal mare gli imponenti faraglioni di granito di Cabo San Lucas abitati da una piccola colonia di Leoni marini. Al termine si prosegue lungo il Pacifico visitando una cittadina mineraria fantasma del 1800. El Triunfo visse un momento di splendore fino alla crisi del 1929 quando vennero la città venne abbandona. Oggi rimangono da fotografare facciate decadenti, una pregiata collezione di pianoforti giunti qui per alleviare le serate degli ingegneri, vecchi cimeli presenti in un caffe’ dell’epoca e macchinari arruginiti ai piedi di una ciminiera in mattoni di 45 metri. Proseguimento per La Paz e sistemazione presso un accogliente albergo del centro storico. Prima del tramonto si potranno raggiungere due splendide baie di acqua turchese, dove un breve percorso di hiking offrira’ scorci stupendi sui selvaggi dintorni. Una di queste baie, Bahia Balandra, è considerata tra le 10 più belle del mondo.

Giorno 3 [17 feb ] – l’isola UNESCO di Espiritu Santo

L’escursione in barca in programma permetterà di scoprire e fotografare quest’isola di sorprendente bellezza. Jacques Cousteau che per primo la esplorò nel 1974 definì queste acque come “L’Acquario del Mondo”. Guidati da un biologo marino si compie una navigazione costiera per raggiungere una colonia di giocosi Leoni marini che si intrattengono divertiti in acqua con i visitatori. La gita include snorkeling su colorati banchi di corallo brulicanti di pesci tropicali e un pranzo a base di ceviche di pesce servito in una baia di sabbia rosa e acqua turchese.

Giorno 4 [18 feb ] – da La Paz a Loreto

In mattinata facoltativamente è possibile imbarcarsi per l’emozionante esperienza di nuotare accanto agli enormi e innocui Squali balena che d’inverno frequentano la baia di La Paz. A seguire, partenza verso Nord in direzione di Loreto, antica capitale della Baja California del Sud, rinomata per la fondazione della prima missione della penisola e il suo arcipelago di cinque isole che costituisce un importante Parco Marino abitato da Balenottere azzurre, Megattere, mante, delfini e anche Orche. Dopo aver attraversato un deserto di arenaria e visitato un vecchio punto di posta del 1800 dove si potranno fotografare fossili di livello museale e utensili di stile western tutt’oggi impiegati abitualmente ci si inoltra tra le gole granitiche dell’imponente Sierra della Giganta per scendere nuovamente verso il Mar di Cortes approfittando di altri scorci da immortalare. Arrivo a Loreto e sistemazione in una piccola e caratteristica posada del centro storico. Nel primo pomeriggio si potranno visitare la vicina missione risalente al 1697 e il museo che conserva interessanti reperti dell’epoca missionaria.

Giorno 5 [19 feb ] – l’isola vulcanica di Coronado

Si salpa con una barca privata per esplorare questo cono vulcanico con la sua spiaggia di sabbia corallina e una natura selvaggia e incontaminata che attira documentaristi e fotografi da tutto il mondo: Leoni marini, uccelli e delfini sono le attrazioni principali di questo minuscolo paradiso coperto di cactus, cespugli di camomilla selvatica e Torotes, una curiosa specie botanica endemica.
Nel pomeriggio, attraverso un Canyon roccioso si raggiungeranno in auto i 500 metri di quota dove in una cornice naturale unica sul finire del 1600 un missionario palermitano edificò una bellissima missione che si presta molto alla fotografia. Ci inoltreremo nell’orto retrostante che ancora vive grazie a un ingegnoso sistema di irrigazione per gravità. Sulla via del ritorno visiteremo un piccolo ranch per fotografare volti e stile di vita rimasto inalterato per oltre 200 anni. I rancheros in questo luogo sono spesso occupati con la marchiatura del bestiame e cercheremo di concordare con loro questo momento da fotografare.

Giorno 6 [20 feb ]– da Loreto a Santa Rosalia lungo il Mar di Cortez

Verso Nord lungo il Mar di Cortez per attraversare un’immensa distesa ricoperta di cactus colossali e costeggiare la splendida Bahia Concepcion con la sua successione di piccole baie dall’acqua color smeraldo. Dopo la visita di una missione con la sua immensa oasi di palme da dattero, si arriva in una cittadina interamente costruita in legno sul finire dell’800 dai francesi intorno a un ricco giacimento di rame. La visita del vecchio stabilimento minerario del 1800 offrira’ buoni spunti per la fotografia. L’architettura industriale dell’epoca e i resti arrugginiti della fonderia suggeriranno anche scatti in bianco e nero. Pernottamento nella vecchia foresteria di fascino decadente della miniera, oggi considerata edificio storico.

Giorno 7 [21 feb ] – le pitture rupestri della Sierra de San Francisco

Dopo la prima colazione e la visita della celebre chiesa in metallo rivettato firmata da Gustave Eiffel si prosege attraversando parte del deserto di Vizcaino per raggiungere un sito di misteriose pitture rupestri millenarie posto a 1200 metri di altitudine in un contesto paesaggistico di rara bellezza, dominato da antichissime specie botaniche endemiche. Una passeggiata consentira’ di addentrarsi in questo ambiente incontaminato e senza tempo guidati da rancheros messicani del luogo cui chiedere di poter catturare dei suggestivi primi piani. Ritorno a San Ignacio nel pomeriggio, un minuscolo paesino dove si potranno visitare l’antica missione che spicca tra le facciate stile “western” della piazza centrale e il piccolo museo con reperti delle etnie che abitarono questo aspro territorio per oltre 10.000 anni lasciandoci misteriose pitture rupestri.

Giorno 8 [22 feb] – il deserto di Vizcaino fino alla Laguna San Ignacio

Si lascia quindi il percorso pavimentato e si guida attraverso una pista di sabbia battuta fino all’omonima laguna sul Pacifico, dove ci si istalla in ampie e confortevoli tende igloo all’interno di un campo base tendato. L’accampamento è frequentato ogni inverno da biologi marini e documentaristi di tutto il mondo che qui si incontrano per studiare le Balene grigie in ottimali condizioni di avvicinamento. Si effettua un’uscita in barca per ammirare questi mansueti giganti del mare riuniti nella laguna per riprodursi o partorire i propri piccoli che cercano spesso un contatto con gli occupanti delle imbarcazioni. Dopo il rientro e il pranzo servito al campo, il pomeriggio viene dedicato alla fotografia naturalistica dei dintorni. Cena al ristorante del campo e pernottamento in tenda.

Giorno 9 [23 feb] – in fuoristrada da Laguna San Ignacio a Scorpion Bay

In mattinata partenza verso Sud lungo il Pacifico attraverso un lungo ed emozionante percorso sterrato che si sviluppa tra saline naturali, boschi di cactus, dune di sabbia, guadi di torrenti asciutti e canyon rocciosi. Al termine di questa avventurosa tappa fotografica che fa parte del mitico rally Baja 1000, si giunge nella mitica Scorpion Bay, una delle più belle baie del Pacifico orientale con il suo arenile incontaminato di 30 km che divide il deserto dall’oceano.

Giorno 10 [24 feb] – da Scorpion Bay a Todos Santos

Si prosegue verso Sud lungo la MEX 1 con destinazione Todos Santos, pittoresco paesino coloniale sul Pacifico, oggi divenuto rifugio di artisti internazionali. Architettura, cactus dalle forme curiose, foto in bianco e nero e un indimenticabile tramonto saranno i soggetti preferiti di questo pomeriggio. Il pernottamento è previsto presso un caratteristico albergo ricavato da un‘antica dimora di epoca coloniale.

Giorno 11 [25 feb] Partenza per il rientro

Tre ore prima del decollo del volo, trasferimento all’Aeroporto di San José del Cabo situato a circa un’ora di guida lungo il Pacifico, rilascio della vettura e dei dispositivi in dotazione e operazioni di imbarco sul volo di rientro.


La nostra vettura

NISSAN URVAN

Lista degli alberghi e dei servizi inclusi

Giornopernottamentoservizi e pasti inclusi
1 – 15 febHotel Encanto Inn – nel centro storico, con ristorante
2 – 16 febHotel Catedral **** nel centro storico, piscina e ristorantecolazione
3 – 17 febHotel Catedral **** nel centro storico, piscina e ristorantecolazione, pranzo in spiaggia
4 – 18 febPosada del Cortes – nel centro storicocolazione
5 – 19 febPosada del Cortes – nel centro storicocolazione, box lunch
6 – 20 febHotel Frances 1860 – edificio storicocolazione
7 – 21 febPosada La Huerta – posada nei pressi del centropranzo e cena
8 – 22 febcampo tendato per 20 Ospiti, con ristorante e bagni comunipensione completa
9 – 23 febPosada Scorpion Bay – con ristorantecolazione
10 – 24 febCasa Tota hotel boutique in edificio storicoColazione
11 – 25 febCColazione

Quota netta individuale

In alberghi di categoria “Tipici”Base 10 partecipanti
con Guida/conducente (ITA)
(include carburante e pedaggi)
€ 3.200

Le quote comprendono

  • una vettura con Guida/conducente;
  • la conduzione del viaggio a cura di una esperta Guida di lingua italiana;
  • il costo del carburante e dei pedaggi stradali;
  • i pernottamenti negli alberghi indicati con sistemazione in camera doppia;
  • i pasti come indicato nella lista dei servizi inclusi;
  • le escursioni guidate in barche collettive indicate nel programma (in barca privata a Isla Coronado, il tour guidato include il whale watching a Bahia Magdalena);
  • una guida turistica in italiano della Baja California di oltre 100 pagine illustrate a colori: la più completa ed esauriente documentazione esistente sulla regione;
  • una Carta Turistica della Baja California edita dalla National Geographic Society;
  • un Kit di viaggio per ogni coppia di viaggiatori: uno zainetto artigianale contenente la guida turistica, un adattatore elettrico da presa EU/US, una confezione di salviette umidificate, una confezione di gel disinfettante, un panno in microfibra per la pulizia di lenti e obiettivi fotografici;
  • i diritti di ingresso ai parchi naturali;
  • i biglietti di ingresso ai musei;
  • le tasse e le imposte di hotels ed altri servizi turistici.

Le quote non comprendono

  • I Voli da/per l’Italia;
  • pasti, bevande, alcolici, caffè;
  • le mance per gli equipaggi delle imbarcazioni e per la Guida/conducente nella formula guidata (nei ristoranti in Baja California è consuetudine lasciare una mancia corrispondente al 10% del conto totale);
  • Assicurazione medico, bagaglio, annullamento


ASSICURAZIONE IMA ITALIA Silver MBA6500
medico-bagaglio-annullamento incluso il rischio Covid

PRIMA DELLA PARTENZA,  IN TEMPO UTILE,  VERIFICHEREMO CHE LE REGOLE SIANO RIMASTE INVARIATE, VI ASSISTEREMO NELLA COMPILAZIONE DEI MODULI NECESSARI, SAREMO AL VOSTRO FIANCO PRIMA , DURANTE E DOPO IL VIAGGIO!



error: Contenuto protetto !!
Richiedi un preventivo

Compila il form e ti contattiamo noi!

Torna su